cinema Pasquirolo

il cinema nel febbraio 2003;
in programamzione c’è 007 la morte
 può attendere

testo scritto in collaborazione con Willy Salveghi

Il cinema Pasquirolo (525 posti), situato in corso Vittorio Emanuele n. 28 (esattamente di fronte al cinema Ambasciatori), all’interno del complesso edificio creato dagli architetti BBPR nel 1968-72 (vedi cinema Mediolanum), è un’ampia sala sotterranea che viene inaugurata nel 1975.
Il locale confina con il grande parcheggio Mediolanum con cui condivide un dedalo di corridoi e uscite di sicurezza che scendono diversi piani sottoterra. Il curioso nome Pasquirolo ("piccolo pascolo") allude al minuscolo prato qui presente alcuni secoli fa, nell'area del Frigidarium delle Terme Erculee romane, delle quali rimangono poche, modeste rovine nei dintorni. Il cinema ha più probabilmente preso il nome dalla vicina chiesa di San Vito in Pasquirolo (1621), unico residuo -  dopo le ricostruzioni postbelliche - di quello che era anticamente la zona.
La sala è collocata ad angolo nella galleria che si affaccia su Largo Corsia dei Servi: due porte danno l'accesso ad un piccolo atrio luminoso con di fronte la cassa: sulla sinistra, una scala mobile consente l'uscita degli spettatori, sulla destra, tre rampe di scale portano al terzo piano sotterraneo in un lungo corridoio dove si trovano la direzione, un bar (aggiunto solo negli ultimi anni) e i vari ingressi della sala, munita di platea e galleria. La platea si trova al quarto piano sotterraneo. La cabina di proiezione, che ha sempre operato con macchine Fedi automatiche (ditta fallita nel 1980), sonoro Dolby SR e Digital DTS, si trova in fondo al corridoio dove sono ubicate delle poltroncine per gli spettatori in attesa: spesso questi ultimi, incuriositi, “invadevano” gli spazi del proiezionista.
La gestione agli inizi era a cura della E.C.I. (società E.CI.MI. srl), che fallisce a livello nazionale nel 1979. Negli anni ottanta - qui come in altri locali della E.C.I. - subentra il circuito Arco Film del gruppo De Pedys, rimasto fino alla chiusura come gestore e programmatore del cinema.
Elegante locale di prima visione opera per oltre tre decenni, il cinema mette in programmazione, di tanto in tanto, validi film d’autore. Dal 2000 ha ospitato stabilmente l'annuale Festival Internazionale del Cinema Gaylesbico e, saltuariamente, le retrospettive dedicate ai film di Cannes e Venezia, oltre a numerose anteprime. Per esigenze di programmazione, in molte occasioni il Pasquirolo ha ripreso film nuovi appena smontati dall'Apollo. Come il vicino Mediolanum e le altre sale della zona, benché fosse un cinema di prima visione in pieno centro, il Pasquirolo negli ultimi decenni di vita, specialmente durante le proiezioni pomeridiane, subiva il flagello dei cosiddetti "spilletta": erano così chiamati in gergo dal personale dei cinema milanesi i guardoni e i disturbatori vari.
Tra le pellicole più interessanti, proiettate nel locale di corso Vittorio Emanuele, ricordiamo Il padrino parte II (F.F.Coppola, 1974) e Mean Streets (M. Scorsese, 1973) nel 1975
nel 1976:
La orca (E.Visconti, 1976), La caduta degli dei (Visconti, 1969; ried.), Il portiere di notte (L.Cavani, 1974) e L’immagine allo specchio (I. Bergman, 1975),
Porci con le ali (P.Pietrangeli, 1977), Taboo (V.Sjöman, 1977), il documentario I giorni dell'orca (R. Ryan, 1978), Cinque dita di violenza (C.H.Jeong, 1972) e La febbre del sabato sera (J. Badham, 1977) nel 1978, Voltati Eugenio (L.Comencini, 1980), Zucchero, miele e peperoncino (S.Martino, 1980),
nel 1981:
Una vacanza bestiale (C.Vanzina, 1980), Nessuno ci può fermare... (S.Poitier, 1980), Cannibal ferox (U.Lenzi, 1981), Il postino suona sempre due volte (B.Rafelson, 1981)
La signora della porta accanto (F.Truffaut, 1981) e Chiamami aquila (M.Apted, 1981) nel 1982, Victor Victoria (B.Edwards, 1982), La chiave (T.Brass, 1983), Kaos (P.e V. Taviani, 1984), Uno scandalo perbene (P. Festa Campanile, 1984),
nel 1985:
Nightmare-Dal profondo della notte (W.Craven, 1984), Fatto su misura (F.Laudadio, 1984), Philadelphia Experiment (S.Raffill, 1984), Miranda (T.Brass, 1985)
Camera con vista (J.Ivory, 1985) nel 1986, Nove settimane e mezzo (A.Lyne, 1986)
nel 1987:
Salvador (O.Stone, 1986), American way - I folli dell'etere (M. Phillips, 1986), Sottozero (G.L.Polidoro, 1987), Ultimo minuto (P.Avati, 1987)
Pazzi da legare (M.L.Lester, 1986) nel 1988, Domino (I.Massetti, 1988), Buster (D.Green, 1988), Uccidete la colomba bianca (A.Davis, 1989),
nel 1990:
Incubo in corsia (B.Leonard, 1989), UHF - I vidioti (J.Levey, 1989), Vendetta trasversale (J.Irvin, 1989)
Hardware (R.Stanley, 1990) nel 1991, Forza d'urto (C.R. Baxley, 1991), Tacchi a spillo (P. Almodóvar, 1991) nel 1992, Anni '90 (E.Oldoini, 1992), Finchè dura siamo a galla (T. Eberhardt, 1992) nel 1993, The vanishing - Scomparsa (G.Sluizer, 1993), L'innocenza del diavolo (J.Ruben, 1993), Cool runnings - Quattro sottozero (J.Turteltaub, 1993) nel 1994, I laureati (L.Pieraccioni, 1995) nel 1996, Banzai (C.Vanzina, 1997), Niente da perdere (S.Oedekerk, 1997), Ronin (J.Frankenheimer, 1999), Piovuta dal cielo (B.Hughes, 1999), Stigmate (R.Wainwright, 1999) nel 2000, Lou Reed - Rock & Roll Heart (T.Greenfield, 2000) nel 2002 nell'ambito del Festival Gaylesbico, che comprendeva anche una mini-retrospettiva su R.W.Fassbinder (tra i titoli: proiettati citiamo Dei della peste, 1970 Il soldato americano, 1970 e Querelle de Brest, (Fassbinder, 1982), 007 la morte può attendere (L. Tamahori, 2002) nel 2003, Hero (Z.Yimou, 2002) nel 2004.
Il documentario La marcia dei pinguini (L.Jacquet, 2005) e Crash - Contatto fisico (P.Haggis, 2004) sono gli ultimi due film ospitati, in doppia programmazione, nel 2005.
Il Pasquirolo chiude la sera del 1° gennaio 2006.
Il cinema, subito smantellato, rimane in disuso per oltre un anno: i suoi spazi vengono occupati prima, per un breve periodo, da un negozio di articoli sportivi, poi - dopo ulteriori lavori di ampliamento - da un grande magazzino di abbigliamento.

 

La chiesetta di San Vito in Pasquirolo
negli anni cinquanta
(nella parte posteriore, sulla destra, sorgerà il cinema)
(dal sito www.skyscrapercity.it - su gentile segnalazione di Willy Salveghi)               foto
intorno al 2005 (la chiesetta contornata dal nuovo edificio BBPR)
(
per gentile concessione di Willy Salveghi)                                                      foto

La sala nel 1975 (per gentile segnalazione di Stefano Petrella)                         foto*

Il cinema Pasquirolo nel 1977
L’ingresso                                                                                         foto 1foto 2*
La sala                                                                                             
foto

Il cinema Pasquirolo nel marzo 1978 (per gentile segnalazione di Marco Ferrari)
In programmazione La ragazza dal pigiama giallo (Mogherini, 1977)       foto*

Il cinema Pasquirolo nel 1988
In programmazione c’è High Spirits (Neil Jordan, 1988)                     foto*
L’insegna su corso Vittorio Emanuele – verso il Duomo                     
foto

Il cinema Pasquirolo nel 1991 - dal film Maledetto il giorno che ti ho incontrato
(C.Verdone, 1992-
su gentile segnalazione di Willy Salveghi)                          foto 1foto 2*

La cassa nel dicembre 1993 (per gentile concessione di Willy Salveghi)        foto

Il cinema Pasquirolo nel febbraio 2003
i
n programamzione c’è 007 la morte può attendere
(dal sito www.flickr.it - su gentile segnalazione di Willy Salveghi)                         foto 1foto 2*

Il cinema Pasquirolo nel novembre 2007
(dal sito www.flickr.it - su gentile segnalazione di Willy Salveghi)
L'ingresso                                                                                         foto 1foto 2foto 3
La cassa                                                                                          
foto
L'atrio           
                                                                                foto

Il cinema Pasquirolo nel dicembre 2007
L’ingresso sulla Corsia dei Servi                                                        foto 1foto 2
L’altro ingresso (nella galleria che sfocia in corso V. Emanuele)         
foto 1foto 2
L’insegna su corso Vittorio Emanuele – verso San Babila                   
foto
L’insegna su corso Vittorio Emanuele – verso il Duomo                     
foto

Medesimo spazio urbano nel dicembre 2010 (per gentile concessione di Willy Salveghi)
Visione complessiva                                                                          foto
L’ingresso sulla Corsia dei Servi                                                       
foto 1 foto 2
Porta di servizio del nuovo negozio                                                     
foto

Annunci pubblicitari su quotidiani
Il padrino parte II  – 21 ott 1975                                                     immagine
Mean Streets – 2 dic.1975                                                                
immagine
L’immagine allo specchio – nov. 1976                                             
immagine
La orca    – 19 feb 1976                                                                   
immagine
Lisztomania (Russell) – apr. 1977                                                    
immagine
Nessuno ci può fermare...    – 10 mag 1981  
(per gentile concessione di Marco Ferrari)                                                     immagine
La signora della porta accanto   – 23 gen 1982  
(per gentile concessione di Marco Ferrari)                                                                       immagine
Chiamami aquila - 17 giu 1982
(per gentile concessione di Marco Ferrari)       immagine
Victor Victoria  – 4 dic 1982
(per gentile concessione di Marco Ferrari)         immagine
Sapore di mare (Vanzina, 1983) - 15 mar 1983
(per gentile concessione di Marco Ferrari)                                                       immagine
Kaos – nov. 1984                                                                            
immagine*
Domino – 2 nov 1988 
(per gentile concessione di Willy Salveghi)                          immagine
Vendetta trasversale – 2 feb 1990 (per gentile concessione di Willy Salveghi) immagine    
Tacchi a spillo – 28 feb. 1992                                                          
immagine
Ronin  – 23 gen 1999
(per gentile concessione di Willy Salveghi)                  immagine
Hero – 16 gen 2004
(per gentile concessione di Willy Salveghi)                   immagine
La marcia dei pinguini – 24 dic 2005
(per gentile concessione di Willy Salveghi)                                                      immagine
Crash - Contatto fisico  – 24 dic 2005 
 (per gentile concessione di Willy Salveghi)                                                      immagine

Programmi rassegna Festival Gaylesbico 2000-2002-2003-2004
(per gentile concessione di Willy Salveghi)                                         foto 1foto 2foto 3 - foto 4

Biglietto del cinema (1979)                                                             immagine
                                 (1980;
per gentile concessione di Willy Salveghi)             immagine
                                 (1982;
per gentile concessione di Marco Ferrari)            immagine
                                 (1983; p
er gentile concessione di Marco Ferrari)             immagine
                                 (1986;
per gentile concessione di Marco Ferrari)            immagine

Mappa di Milano (centro)
Posizione del cinema                                                                      
immagine

* l’asterisco segnala foto o materiale di particolare interesse

 

 

Si invitano i numerosi giornalisti e lettori che utilizzano i testi del sito (spesso con semplici copia/incolla) a citare la fonte